Top
Torna indietro

Sostegno alla Sanità pubblica

Valtellina ha donato un’apparecchiatura all’avanguardia all'Ospedale Bolognini

La cerimonia di consegna ufficiale della nuova apparecchiatura si è svolta il giorno 6 dicembre presso l’Unità di cardiologia dell’Ospedale alla presenza degli organi direttivi dell’Ospedale stesso e di autorità civili e religiose del territorio.

Grazie a Valtellina l’Ospedale dispone ora di un ecocardiografo di nuova generazione, tecnologicamente molto avanzato, capace di rendere ancora più efficienti e precise le indagini mediche in ambito cardiologico. La donazione è stata attuata tramite la positiva e consolidata collaborazione instaurata dall’azienda Valtellina con il Comitato Nuova Cardiologia dell’Ospedale Bolognini.

L’installazione della nuova apparecchiatura è particolarmente importante per le dinamiche dell’Unità di Cardiologia, come ha tenuto a sottolineare il suo Direttore, dott. Antonino Pitì: “L’alta qualità delle immagini e la maneggevolezza dell’apparecchiatura permettono di effettuare esami affidabili al letto del paziente, riducendo i tempi di attesa legati ai percorsi intraospedalieri, un valore aggiunto che migliora la qualità stessa della degenza.”

Il Direttore Generale dell’ASST Bergamo Est, dott. Francesco Locati ha aggiunto: “Questo generoso contributo rappresenta una risorsa preziosa per il nostro territorio, la sensibilità del privato ci permette di migliorare i servizi offerti, e rafforza il legame tra il presidio ospedaliero e chi usufruisce dei suoi servizi.”

Sul significato della donazione così si espresso Roberto Armando Valtellina, a nome del CdA della Valtellina SpA: “Siamo felici ed orgogliosi di questa donazione, che rientra nell’attenzione con la quale dialoghiamo con la realtà sociale del territorio dove la nostra azienda è nata ed ha tutt’ora la sua sede principale. Il tema della prevenzione delle malattie cardiologiche costituisce un elemento molto importante e che merita sostegni concreti. La nuova apparecchiatura rientra in una visione di welfare moderno e responsabile”.