Un super computer Fastweb per lo sviluppo AI

Fastweb attiverà il primo calcolatore italiano con i potenti chip Nvidia: aziende e PA lo potranno utilizzare per sviluppare le loro applicazioni e addestrare un modello linguistico AI nazionale.

Fastweb accelera nello sviluppo di un sistema di intelligenza artificiale (AI) a livello nazionale, acquistando il primo supercomputer AI NVIDIA DGX in Italia.  Il sistema, composto da 31 NVIDIA DGX H100, sarà ospitato in uno dei Data Center Fastweb di ultima generazione in Lombardia, che funziona interamente con energia rinnovabile. Il sistema, dotato di 248 NVIDIA H100 Tensor Core GPUs e basato sull’architettura NVIDIA DGX SuperPod, entrerà in funzione nella prima metà del 2024. Rivolge attenzione alla notizia il quotidiano La Repubblica con un articolo a firma di Filippo Santelli, pubblicato lo scorso 11 dicembre: In un mondo delle telecomunicazioni in crisi di margini e utili, Fastweb prova a lanciarsi nella corsa all’oro dell’Intelligenza artificiale. E lo fa acquistando un supercomputer Nvidia, la fuoriserie delle macchine per addestrare e operare i grandi sistemi linguistici come quello alla base di ChatGPT, che sarà il primo del suo genere in Italia. La potenza di calcolo di questo supercomputer verrà messa a disposizione dei clienti, sia privati che Pubblica amministrazione, per sviluppare le loro applicazioni di AI. Ma Fastweb la userà anche per addestrare un fratellino minore di ChatGPT di “madrelingua” italiana, in teoria meglio attrezzato per padroneggiare le sfumature dell’idioma nazionale rispetto ai concorrenti di passaporto americano. Il progetto cavalca la tendenza economico-politica del tempo, che mette al primo posto la “sovranità nazionale” su dati e infrastrutture chiave. E si candida così ad essere uno dei poli del progetto di rete italiana dei supercomputer annunciato dal governo Meloni, che dovrebbe prendere forma nei prossimi mesi.

Questo LLM nazionale servirà da piattaforma per lo sviluppo, da parte di Fastweb e di terzi, di una vasta gamma di applicazioni di AI generativa, in grado di catturare le sfumature, la grammatica, il contesto e la specificità culturale della lingua italiana. La combinazione del sistema NVIDIA DGX H100, dell’LLM nazionale, delle infrastrutture cloud e dei sistemi avanzati di cybersecurity di Fastweb consentirà a aziende, start up, Pubbliche Amministrazioni e altri attori di sviluppare applicazioni di AI generativa per diversi settori – dalla sanità, all’educazione, alla mobilità – con la garanzia di una gestione sicura dei dati, residenti in data center sul territorio italiano, di una governance trasparente dell’LLM e della conformità con tutte le norme italiane ed europee vigenti.