Top
Torna indietro

A Bergamo nasce il “bosco della memoria” per le vittime Covid

Ad un anno esatto dalla giornata più tragica della “prima ondata” di Covid-19, Bergamo ricorda di essere stata la città più colpita, con oltre 700 vittime. A loro sarà dedicata un’area verde attrezzata nel Parco della Trucca, nei pressi dell’Ospedale Giovanni XXIII, simbolo nazionale della lotta al virus e dello straordinario impegno del personale sanitario. Il primo albero sarà piantato il 18 marzo, in concomitanza con la «Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid-19», alla presenza del premier Mario Draghi. Anche Valtellina desidera ricordare quei momenti così difficili e quanto è stato fatto dal proprio personale, con dedizione e spirito di sacrificio, soprattutto per mantenere attivi i collegamenti di telecomunicazione durante un’emergenza senza precedenti.

Nel corso del 2020 Valtellina ha sostenuto inoltre le principali strutture ospedaliere bergamasche con donazioni e aiuti. Una scelta che prosegue anche ora, ad esempio in collaborazione con l’istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri. Perché il Covid-19 non è ancora sconfitto, bisogna sempre “tenere alta la guardia” e c’è bisogno della ricerca per trovare farmaci efficaci. #boscodellamemoria